Intellectual Output 3: Il concetto per lo sviluppo di materiali didattici comuni

(Andrew Potter, Emma Eklund)

L’obiettivo intellettuale del “Concetto per lo sviluppo di materiali didattici comuni” è quello di fornire agli insegnanti un concetto e istruzioni esplicite e ulteriori idee su come attivare gli studenti e come preparare i materiali ed il piano di studi per gli studenti. eTwinning è un buon esempio di come fare questo su un livello multinazionale. Inoltre a questo obiettivo intellettuale come risultato si fornisce il materiale di insegnamento comune. Il concetto viene usato e testato nel contesto delle attività di apprendimento a Singen, Stratford e Gothenburg.

Gli studenti saranno attivi durante le lezioni e avranno un ruolo nella valutazione per un uso ulteriore. Un nuovo approccio alla didattica Shakespeariana è assicurato con l’aiuto di studenti che sviluppano materiali didattici e in modo vivo trasmettono le opere di Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate” e “La tempesta” alla loro generazione. Gli studenti potranno insegnare e fare da mentore durante le lezioni. I programmi sviluppati saranno pubblicati sul sito web del Shakespeare Birthplace Trust, e saranno accessibili ad altri studenti e insegnanti. I materiali possono essere raccolti anche in un opuscolo che viene distribuito in occasione di eventi. Con l’uso di tecnologie moderne le istruzioni sono disponibili anche in forma video. Gli studenti hanno grandi opportunità di realizzare le loro competenze per “accogliere e fare da mentore” il che sarà cruciale per il futuro dell’Europa.

In questo senso la tecnologia aiuta molto, qui pensiamo ad incontri on-line con l’aiuto della tecnologia video, che permette di collegare le scuole e imparare a incontrare qualcuno in un altro contesto linguistico. Nell’ambito degli obiettivi del progetto saranno utilizzati i film, perché piacciono agli studenti e gli uniscono. L’uso del video è possibile anche più tardi, quando gli studenti più grandi fanno da mentore ai più giovani. Il linguaggio universale delle emoticon può essere utilizzato anche per l’interpretazione di certe scene, questo rappresenta un percorso comico e di unificazione nel materiale, siccome coinvolgerà tutti i presenti indipendentemente dal profilo linguistico. Questa pratica promuove la consapevolezza riguardo alla loro cittadinanza e contribuirà a garantire il progetto, perché in esso saranno sempre coinvolti nuovi giovani studenti. E ‘anche importante per il loro sviluppo del linguaggio, perché spiegare come fare qualcosa è una diversa abilità, che richiede la piena comprensione dei materiali da parte dello studente. Inoltre, questo sarà di motivazione per gli studenti che partecipano al progetto, così come per quelli che faranno da mentore in un accesso più aperto e attivo alle opere di Shakespeare.

L’uso della tecnologia è anche un metodo democratico nelle scuole, dove gli studenti possono imparare la stessa tecnologia a prescindere dal background e l’esperienza con la tecnologia come strumento di lavoro e didattica.

L’attività didattica che si terrà a Stratford è una tappa importante di questo obiettivo intellettuale. Negli archivi del Shakespeare Birthplace Trust gli studenti hanno accesso alle traduzioni delle opere “Sogno di una notte di mezza estate” e “La tempesta” nella loro lingua madre. Ciò sarà incluso nel materiale didattico che stanno sviluppando. L’attività didattica è fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi del progetto.

Dal momento che le opere di Shakespeare sono state scritte per apparire e non per essere lette, uno degli aspetti fondamentali sarà la preparazione dello spettacolo. Gli studenti potranno intraprendere il lavoro di direttore. Alternandosi, rappresenteranno le scene alle quali daranno la propria interpretazione concentrandosi su posizioni sul palco e l’interpretazione degli attori che parteciperanno a una varietà di ruoli. Il culmine avverrà’ nel dibattito sui meriti e problemi di varie produzioni. Il progetto si concentrerà sulla versione inglese dell’opera di Shakespeare, ma siccome ci sono a disposizione molte scene in diverse lingue, gli studenti esamineranno anche esse, tra cui produzione nella loro lingua madre, concentrandosi quindi sull’aspetto interculturale e multilingue. Dal momento che entrambe le scuole hanno studenti con ampi contesti culturali, sarà possibile esaminare il lessico in diverse lingue, comprese quelle colpite dalla crisi dei profughi.

L’obiettivo intellettuale “Materiale didattici comune” coprirà i seguenti punti:
• promuovere lo sviluppo del linguaggio e la capacità di diffondere la conoscenza acquisita,
• promuovere l’apprendimento che si concentra sugli studenti,
• promuovere la comprensione della diversità e somiglianze multilingue,
• adottare la transculturalità come aspetto della vita moderna,
• sviluppare le competenze transnazionali,
• utilizzare tecnologie moderne.

Il risultato intellettuale si espande sul portale eTwinning ed agli eventi di massa per i gruppi target e partner interessati, nonché sui siti internet di PH e di SBT. Inoltre, i partner che partecipano con le loro diverse reti spandono il prodotto nell’istruzione terziaria, formazione degli insegnanti e conferenze educative.